Concorsi in atto

RAVENNA. E SOLE FU…


Incredibile, una settimana di sole a Ravenna e in un attimo è completo, un completo dal sapore genuino. Le innovazioni volute dal disegnatore Enrico Fiorentini in cross sono la grande novità per il 2019. I percorsi sono stati stravolti, non si parte più in pineta, ma si parte dai rettangoli. La prova generale ha funzionato e ora saranno i cavalieri a dare il loro parere su questa pensata!

Passando alla parte agonistica, abbiamo avuto un’ottima partecipazione con cavalieri di prestigio in tutte le categorie. Ottimi binomi che sono venuti a Ravenna in preparazione per qualifiche importanti. L’ecuadoregno Nicolas Wettstein con il suo inseparabile Onzieme Framoni, ha vinto il CCI3*L, contando anche l’unico cross netto nel tempo, che gli ha permesso di primeggiare anche dopo la prova di salto, dove ha riportato un errore, finendo con 43,30 punti negativi. Secondo posto per il binomio italianissimo composto da Emiliano Portale e Virgilio dell’Esercito Italiano (45,20 pn), che hanno battuto di qualche punto Sara Breschi, che ha montato Quality in Time (48,50 pn).

Sara Breschi e Quality In Time. Ph. Rizzardo

Nel 3° corto la vittoria è andata a Marco Biasia che, con Tresor de la Loge, si è imposto fin dalla prima prova con un bel double clear terminando con 31,40 punti negativi. Secondo posto per Martina Valilà con Barnaddown Whos Who che ha riportato una sbavatura di un secondo fuoritempo in cross e un bel netto in concorso, finisce con 32,90 e terzo posto l’austriaco Rober Mandl con Sacre’ Couer (37,30 pn). Miglior cross è stato quello di Daniel Dunst in sella a Queen Sally.

Marco Biasia e Tresor De La Loge – Ph. Rizzardo

Costanza Mantici e Daisy’s Diamante hanno vinto invece la CCI2*L con una gara esemplare iniziata e finita con 29,00 punti negativi. Solo Giulia Argenziano con Calisco era riuscita a batterla in piano, ma una barriera in concorso l’ha fatta scivolare al terzo posto con 32,80. Nel mezzo, al secondo posto, Matteo Arrighi con Ugo du Perron con 30,90.

Il giovane e promettete Matteo Orlandi è il vincitore del CCI2* corto, con ben 44 binomi al via. In sella a Plenty of Magic ha occupato la prima posizione fin dalla prova di dressage per concludere con il suo score iniziale di 26,90. Pietro Roman piazza Castlewood Jake al secondo posto con 27,60 e Emiliano Portale con Aracne dell’Esercito Italiano sono terzi con 29,20. Il miglior cross è stato quello di Pietro Roman con Jake.

Matteo Orlandi e Plenty of Magic – Ph Rizzardo

Nella CCI1* Intro, altra categoria affollata con 39 partenti, è Rebecca Chiappero con Sunnyvale Lass che si impone al termine delle tre prove con un dressage da 27,20 e un bel double clear in cross e salto. Asia Porrini è secondao con Fernhill Funtime (28,80 pn), mentre Pietro Roman e Fernhill Fancy That occupano la terza posizione con 29,00 punti negativi.

Buona e insperata la partecipazione anche nelle categorie riservate ai pony: nel 2* la vittoria è di Camilla Luciani in sella a Morelands Affair, davanti a Martina Guerra con Olympic Lad e Giulia Nicastri con Corrnafest Barney, mentre nel CCIP1* la migliore in campo è stata Giulia Mannoni in sella a Dans Clover, secondo posto per Andrea Gaia Dissette con Ten Doorn’s Hogan e terza Elisa Grassis con TW Squirrel Nut Caramel.

Risultati