Concorsi in atto

Vairano, che bella gara!!


Lavorare a Vairano fa sempre uno strano effetto, ti senti in un grande evento, anche se purtroppo gli iscritti non erano molti. Ma la qualità era altissima, 6 cavalieri olimpionici… qualcuno che ha partecipato addirittura a 6 Giochi Olimpici. Sarà che 30 anni di esperienza in questo campo come segreteria ti abituano un po’ a tutto, ma quando entrano in campo i best del completo, anche io mi emoziono, e non poco. Quindi quello che già di solito deve funzionare benissimo, qui deve funzionare alla perfezione, almeno per quanto riguarda la parte di organizzazione che mi compete.

Oltre a Rachele e Letizia che la passione per il completo ce l’hanno nel DNA, hanno aderito volentieri un’altra ventina di appassionati che hanno deciso di intervenire per la giornata di cross facendo i giudici agli ostacoli, che per un verso può anche essere bello, ma quando ti ritrovi nell’angolo più estremo del percorso, e non vedi niente altro che il tuo salto per tutto il giorno, insomma, ti potrebbe anche passare la voglia. Un grazie immenso ai “miei ragazzi” perchè senza di loro, e non è un modo di dire, il cross non lo potremmo gestire. Questo vale per Vairano, ma anche per tutte le gare di completo del mondo. Grazie quindi a MariaPia, Giulia, Graziano, Ludivine, Paola, Barbara, Stefano, Eleonora, Greta, Gianluca, Stefania, Rachele, Vicky, Sergio, Agata, Giusy, Filippo, Giulia, Roby e Edo.

Per me la gara non parte al giovedì… da quando si aprono le iscrizioni sul FEI Entry System inizia a crescere l’ansia da top eventer. Ogni volta che vedo una email da FEI, qualsiasi cosa stia facendo, vado subito a vedere gli iscritti e che bello vedere certi nomi… che emozione!

Man mano che arrivano le iscrizioni inizi a fare le valutazioni sulla gara, e a fare i primi pronostici… la Donckers avrebbe potuto fare il botto vincendo tre categorie, ma ha dovuto fare i conti con un binomio che sta vivendo il momento che da tempo merita: Pietro Sandei e Rubis de Prere hanno vinto il CNC2* di Ravenna, il CIC2*, sempre a Ravenna e con la loro umiltà e professionalità, si sono messi in tasca anche il CCI3* di Vairano.

Lei, la belga, ha ovviamente centrato la vittoria nel CIC2* e nel CIC3* e salutando ha promesso di tornare per la prossima edizione, che speriamo sia ancora più ricca di completisti D.O.C.

Grande emozione durante il cross, quando vedo montare bene in cross mi si riempie il cuore e quando vedo dei ragazzi giovani montare bene… beh… allora forse ci siamo!

Si parla di Filippo Gregoroni, miglior italiano nel CIC2*, ma anche di Guido Gatti che con il suo Fernhill Tell Tale ha concluso una bellissima gara, oppure di Arianna Guidarelli con EH Seabisquit, bellissimo nel suo CCI3*.

Qualche momento di attenzione c’è stato quando Nicola Datti è caduto con Cosmos Baby al penultimo salto del percorso, forse alleggerendo un po’ la concentrazione. Ma alla fine una frattura a una mano e tanto spavento. Ci raccomandiamo con Mario di curare e tenere a bada il suo papà.

Dovrei menzionare ogni cavaliere perché ognuno ha avuto la sua vittoria, il suo momento da ricordare durante questa gara e un grazie immenso a tutto il corpo giudicante con Guillaume Blanc e Federico Roman come delegati tecnici, a Dirk Verlinden, Ernst Topp, Agostino Guerisoli, Katarzyna Konarska e Katherine Lucheschi giudici delle tre categorie; grazie anche ai tre steward Cristina Sacchi, Walter Mileto e alla new entry Agata Cardillo che pare apprezzare la disciplina.

Il sito ufficiale è gestito magistralmente dai due instancabili Paolo e Luca, tante figure che stanno dietro le quinte che vi permettono di seguire l’evento a distanza, così anche come Filippo Lazzarini che cura Equiresults.

Ultimo ma non meno importante il team di veterinari e di medici, sempre pronti per affrontare qualsiasi imprevisto. Insuperabile lo speaker Ed Holloway, da lui avrei davvero tanto da imparare… ma è talmente tanto lontano dalle mie possibilità che nemmeno potrei immaginare di avvicinarmi come professionalità e carisma.

Infine, un grazie immenso alla Signora Mazzocchi che ogni anno ci dà la possibilità di partecipare attivamente a questo evento, permettendoci di crescere professionalmente e di imparare nuove procedure e di conoscere nuovi spunti per migliorare.

Dite che sono stata troppo sdolcinata? Dovevate vedermi la mattina del cross… computer, risultati, ipad, 4 radio, il tabellone… chi fa da se fa per tre… ma l’emozione era per 100!

Vai ai risultati

Vai alla gallery