Concorsi internazionali

Il pensiero di Jean-Michel Berkovits a proposito dell’annullamento di Ravenna


Renato De Lorenzi e Jean-Michel Berkovits

Renato de Lorenzi, Presidente del Circolo Ippico Ravennate e Jean-Michel Berkovits, amico e FEI TD 3*/4*

Ecco la lettera di Jean-Michel Berkovits:

L’annullamento del Concorso Completo Internazionale a Ravenna nel periodo di  Pasqua è un colpo molto duro per questa disciplina  in Italia.

Non è assolutamente il mio ruolo prendere posizione del  comportamento di una Federazione alla quale non appartengo. Voglio solo esprimere la mia grande tristezza nell’avere ricevuto questa notizia.

La decisione del Comitato del Circolo Ippico Ravennate di annullare il CIC/CCI 1-2-3* nel mese di aprile è perfettamente comprensibile ma questo deve inquietare e interrogare tutti quelli che amano questa disciplina. Ognuno deve battersi per far capire ai  responsabili  Federali che la causa dello scoraggiamento degli organizzatori di Ravenna potrebbe diventare una pericolosa epidemia.

Mi permetto di diagnosticare questa teoria perché tutti quelli che mi conoscono  sanno che faccio tutto questo per passione del nostro sport in Italia dove vivo, e per nessun altro interesse. E’ da 12 anni che collaboro e porto il mio aiuto agli organizzatori al di là dei miei obblighi di Delegato Tecnico FEI 3-4*.

Ovunque cerco senza mai fermarmi  di portare le miei  conoscenze tecniche ,le miei esperienze di cavaliere,di Istruttore,di organizzatore (Ecublens,  Avenches in Swizzera) e delle mie relazioni nell’ambiente. Ho  spesso usato il mio “olio di gomito” e la mia energia  perché fosse tutto al meglio .Ho  lavorato  a Nichelino,Cameri, Vairano,Pratoni del Vivaro, Ravenna Montelibretti, Mallare, Arcinazzo, ovunque ho trovato degli organizzatori formidabili ,volontari animati di grande passione, d’entusiasmo  e ambizione per  lo sviluppo del Concorso Completo in questo paese. Tutti  si auguravano di portare un miglioramento della qualità tecnica e logistica delle gare, dal livello più basso a quello più alto, con la voglia di ridare il  posto meritato nella scena Internazionale.

Come  il CCI di Nichelino, Cameri, Vairano, Pratoni del Vivaro sono finiti, oggi può essere la volta del Circolo Ippico di Ravenna. Gli altri Comitati, quanto tempo avranno ancora di vita ????  HELP..  !

Come si può essere cosi cechi per non capire i sforzi effettuati dal Comitato di Ravenna ,il suo Presidente Renato de Lorenzi, il suo tecnico e costruttore Enrico Fiorentini  e le decine di volontarie.  Hanno spesso ascoltato il miei consigli  con grande apertura, aiutando Enrico con un Course Designer  Internazionale straniero per rinnovare i percorsi e il parco ostacoli, ai giudici Italiani sono stati affiancati dei giudici molto rinomati stranieri ,fatto pubblicità per avere come partecipanti   alcuni dei  migliori cavalieri europei.

Nonostante il pessimismo di alcuni invidiosi, la partecipazione del 3* del novembre 2014 e stato un grande successo.

Per l’anno 2015, sono stati chiamati in   giuria a Ravenna Catrin Lucheschi , Alberto Soldi, Luciano Cantini e Marie Christine Duroy ( X volte campionessa Francese e 3X olimpiadi) , Peter Fell (Irlanda) come TD. A Mallare è previsto come Course Designer Pierre Michelet ( CD dei Mondiale 2014 e delle prossime olimpiadi di Rio de Jainero) e come TD, Dave Thompson rinomato in Inghilterra.

Voi cavalieri dovete essere i primi interessati e colpiti da questa situazione e reagire trovando dei rimedi. Dovete battervi per difendere la vostra disciplina altrimenti dovrete, con grandi spese spostarvi all’ estero per trovare delle gare  che non sempre possono essere migliori che in Italia, contrariamente allo snobismo di alcuni.

Dovete aiutare Ravenna a ritrovare il coraggio per evitare che altri comitati organizzativi possano essere contagiati.”

                                                                                                              Jean-Michel Berkovits